Sei in

UCI Donne- Road Regolamenti: dettagli sui salari minimi e altri cambiamenti

UCI Donne- Road Regolamenti: dettagli sui salari minimi e altri cambiamenti

Nel precedente articolo UCI – Road Regolamenti: dodici novità introdotte con la prossima stagione abbiamo iniziato a rendervi conto della novità introdotte dal UCI per quanto riguarda il WorldTour Femminile. Ora lo stesso organo internazionale del ciclismo ha rivelato maggiori dettagli sui cambiamenti a lungo attesi del gruppo femminile. Vediamo quali sono qui di seguito:

All’inizio della stagione 2020 entrerà in vigore una nuova struttura per il ciclismo femminile professioniste su strada, più simile alla parte maschile di questo sport.

Nuova Organizzazione delle Gare

L’UCI ha diviso le gare femminili in quattro categorie: UCI Women’s WorldTour, UCI ProSeries, Class One e Class Two.

La categoria WorldTour consisterà in un massimo di 23 eventi, mentre ProSeries prevederà tra le 20 e le 30 gare, circa 25 saranno quelle per la Class One e 30 per la Class Two.

Gli organizzatori dei due circuiti principali, WorldTour e ProSeries, dovranno attenersi a standard rigorosi, prestando particolare attenzione agli aspetti legati alla produzione televisiva.

Novità dei Team Donne

Inoltre dal 2020 ci saranno due tipi di squadre femminili, l’UCI Women’s WorldTeams e l’UCI Women’s Continental Teams.

I WorldTeams saranno composti da 9 a 16 atlete per le prime due stagioni del nuovo sistema, passando ai 10 e i 20 corridori entro il 2022. Le squadre continentali saranno composte da 8/16 donne.

Ci saranno un massimo di 15 squadre a livello di WorldTeam, che saranno selezionate sulla base di criteri sportivi, etici, finanziari e amministrativi da definire nel 2021.

 

 

I tempi di scadenza delle licenze WorldTeam cambieranno nei primi anni del nuovo sistema, ma entro il 2024 la durata delle licenze dipenderà dalla classifica della squadra. Inoltre un WorldTeam potrebbe essere retrocesso se una squadra continentale verrà considerata migliore.

Ai WorldTeams sarà permesso di reclutare due tirocinanti ogni anno, tra il 1 agosto e il 31 dicembre.

Configurazione delle Gare

Gli eventi WorldTour saranno principalmente aperti ai Team  WorldTeam e Continental, con un minimo di 15 squadre partecipanti e un massimo di 24.

Gli eventi ProSeries saranno aperti ai WorldTeams, alle squadre continentali, alle selezioni nazionali e ai club regionali.

Gli eventi di prima classe dovranno avere 15 formazioni al via, tra queste ci dovranno essere squadre continentali, nazionali e regionali ma non WorldTeams.

Le gare di Classe Due devono includere un minimo di 10 squadre di quattro corridori, da tutte le categorie di squadre ad eccezione dei WorldTeams.

 

 

Capitolo Stipendi e Premi

A partire dal 2020, gli UCI WorldTeams dovranno pagare alle loro tesserate un salario minimo, escluso il montepremi.

Lo stipendio sarà di € 15.000 nel 2020, € 20.000 nel 2021, € 27.500 nel 2022 e poi dal 2023, l’importo dovrà essere adeguato a quello dei ciclisti uomini delle formazioni Pro Continental, circa € 30.000. Lo stato di Neo-pro sarà introdotto per WorldTeams dal 2023.

 

 

Oltre alle modifiche apportate al sistema, per il  gruppo femminile sono state introdotte altre importanti novità come il massimo di 75 giorni di gare ogni anno (esclusi gli impegni con la squadra nazionale o le presenze individuali), la copertura per malattia, la copertura per la maternità, un regime pensionistico dal 2022 e altri tipi di assistenza compreso il ricovero ospedaliero, il rimpatrio, gli infortuni e l’assicurazione sulla vita.

Tra il 2019 e il 2022, l’UCI prevederà anche a un aumento del 10% a stagione per i premi in denaro per i primi 20 corridori in ogni gara. Il montepremi sarà inoltre messo a disposizione dei corridori che si classificano dal 16 ° al 20 ° nelle gare a tappe.

Ai team WorldTeams e Continental verrà inoltre assegnata una quota di partecipazione per gli eventi WorldTour e ProSeries.

 

 

 

 

 

Condividi su

Post Correlati