Sei in

Tour de France 2017 Uran vince la tappa del Mont du Chat!

Tour de France 2017 Uran vince la tappa del Mont du Chat!

Chambéry –   Con una volata a sei la vittoria della nona tappa del Tour de France 2017 va a Rigoberto Uran Cannondale Drapac , al secondo posto Worrean Barguil Team Sunweb   e terzo  Chris Froome Team Sky che con gli abbuoni guadagna qualche secondo in classifica generale. Quarto posto per Romain Bardet AG2R e quinto Fabio Aru Astana Pro Team ora secondo nella generale a 18” dal britannico della Sky.

Hanno perso molto oggi due big Alberto Contador Trek-Segafredo e Nairo Quintana Movistar che non hanno retto il forcing imposto da Froome sulla salita del Mont du Chat dopo che i suoi avversari gli avevano portato diversi attacchi.

Oggi ci sono stati ritiri importanti: Geraint Thomas Team Sky, Richie Porte BMC Racing Team, otre a Manuele Mori UAE Team Emirates e Robert Gesink (secondo ieri) Lotto NlJumbo.

 


pub

La 9^ tappa al tour de France 2017

Pronti via va in fuga un gruppo di 39 composto da uomini di tutte le squadre, segno di un grande tatticismo per la frazione odierna. Dopo lo scollinamento del primo GPM HC il Col de la Biche la AG2R sferra un attacco sia nel gruppo Maglia Gialla che nel gruppo di testa. Davanti sono Jan Bakelants, Axel Domont, Alexis Vuillermoz che in discesa imprimono un forcing di cui fanno le spese Alexey Lutsenko Astana che rientrerà poi a fianco del suo capitano Fabio Aru, Jesús Herrada della Movistar vittime di una caduta. In gruppo è lo stesso Romain Bardet a fare il forcing creando un buco e lasciando indietro diversi uomini tra cui la Maglia Gialla Chris Froome Team Sky e Alberto Contador Treak Segafredo. Non si fanno sorprendere invece Fabio Aru e Nairo Quintana. Froome e Contador riescono comunque a tornare sulle ruote degli avversari.

Nei primi km della tappa a causa di una caduta si sono ritirati Manuele Mori della UAE Team Emirates e Robert Gesink Lotto Nl Juombo (Secondo ieri all’arrivo).

La Grand Colombier vede in testa due uomini Tiesj Benoot Lotto Soudal e Warren Barguil Sunweb rispettivamente 1° e 2° al GPM; un terzetto al loro inseguimento: Alexis Vuillermoz , Ag2r La Mondiale, Bauke Mollema Treak Segafredo e Primoz Roglic LottoNL-Jumbo. Il Gruppo dei Big nel frattempo insegue con oltre 5’ di ritardo. I cinque si riuniscono lungo la discesa. Su di loro si riportano anche diversi uomini del primo gruppo dei fuggitivi.

Ai piedi del penultimo GPM di giornata in testa alla corsa troviamo una coppia Tony Gallopin Lotto Soudal, uno dei corridori che facevano parte del primo gruppo dei fuggitivi e Jan Bakelants della AG2R. Dieci uomini alle loro spalle mentre il Maglia Gialla riduce il distacco a 3’30’’ circa.

Quando arriva l’ultimo GPM, l’HC del Mont du Chat, la situazione è rimasta invariata. Team Sky per Froome, AG2R per Bardet, BMC per Porte e Astana per Aru sono in testa al gruppo Maglia Gialla.

Ai meno 32 in piena salita Chris Froome ha un problema meccanico, mentre Fabio Aru lancia il suo primo attacco seguito da Quinatna e Porte. Il britannico è costretto a cambiare la bicicletta e con l’aiuto dei suoi compagni di squadra rientra. Il sardo invece avvisato dell’inconveniente tecnico rallenta.

Attacca poi Jakob Fuglsang e guadagna diversi secondi, mentre in testa alla corsa si è portato Warren Barguil. In questa fase il distacco del gruppo dei migliori è intorno ai 2’. Gap che si riduce progressivamente mentre Fuglsang guadagna terreno ponendosi come punto di riferimento per un attacco successivo di Aru. (Sembrava la fotocopia della tappa al Delfinato). Alberto Contador perde contatto in questa fase della salita.

Ai – 27 km attaccano prima Aru e poi Porte facendo un forcing che mette in difficoltà i compagni di squadra della Maglia Gialla. Reggono il passo Bardet, Rigoberto Uran Cannondale Drapac e Daniel Martin Quick Step Floors. Gli attacchi si susseguono e tutti lasciano che sia sempre Froome ad andare a rispondere.

Sollecitato da questi continui attacchi Froome lancia la sfida imponendo il suo ritmo. A pagare questo nuovo ritmo sono Quintana che perde contatto e Fabio Aru che fatica a mantenersi sulle ruote dei migliori.

In testa Barguil conquista il GPM e con i punti in palio si assicura la Maglia a Pois. Il suo vantaggio sul gruppo dei migliori è di circa 25’’.

Inizia la discesa: Ancora Froome a guidare il gruppo dei migliori. Cadono Richie Porte e Daniel Martin. Riparte l’uomo della Quick Stepp mentre resta a terra il capitano della BMC. Tour finito per il tasmaniano. Nairo Quintana è solo.

Ramain Bardet si lancia in un attacco e va a riprendere il leader della corsa, il connazionale Barguil, lo supera e si avvia in solitaria. Un problema al cambio limita le possibilità di Uran mentre Froome, Aru e Fuglsang collaborano per limitare i danni di questa azione. Riprendono Barguill e anche lui si unisce ai quattro.

Ai -2 Bardet viene ripreso e i sei corridori si avviano ad una volata che richiede il fotofinish per assegnare la vittoria a Rigoberto Uran che riapre per se la classifica con una vittoria ottenuta nonostante i problemi al cambio negli ultimi km. Incomprensibile l’atteggiamento di Fuglsang che non sembra aver lavorato per tirare la volata al suo compagno di squadra. L’Astana aveva dalla sua la superiorità numerica a differenza degli altri. Fromme con il terzo posto guadagna 4’’ sul sardo che per il ritiro di Thomas sale al secondo posto della generale.

Ordine di arrivo della 9^ tappa

1 Rigoberto Uran (Col) Cannondale-Drapac 5:07:22
2 Warren Barguil (Fra) Team Sunweb
3 Christopher Froome (GBr) Team Sky
4 Romain Bardet (Fra) AG2R La Mondiale
5 Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team
6 Jakob Fuglsang (Den) Astana Pro Team
7 George Bennett (NZl) Team LottoNl-Jumbo 0:01:15
8 Mikel Landa (Spa) Team Sky
9 Daniel Martin (Irl) Quick-Step Floors
10 Nairo Quintana (Col) Movistar Team

Tour de France 2017 Classifica generale

[AdSense-A]

1 Christopher Froome (GBr) Team Sky 38:26:28
2 Fabio Aru (Ita) Astana Pro Team 0:00:18
3 Romain Bardet (Fra) AG2R La Mondiale 0:00:51
4 Rigoberto Uran (Col) Cannondale-Drapac 0:00:55
5 Jakob Fuglsang (Den) Astana Pro Team 0:01:37
6 Daniel Martin (Irl) Quick-Step Floors 0:01:44
7 Simon Yates (GBr) Orica-Scott 0:02:02
8 Nairo Quintana (Col) Movistar Team 0:02:13
9 Mikel Landa (Spa) Team Sky 0:03:06
10 George Bennett (NZl) Team LottoNl-Jumbo 0:03:53

==>Qui tutte le classifiche aggiornate

Condividi su

Post Correlati