Sei in

Quanto costa vivere in Gran Bretagna Capitolo 2: servizi bancari

Quanto costa vivere in Gran Bretagna: i servizi bancari. In questo articolo voglio parlarvi della velocità e dell'economicità delle Banche UK

Secondo appuntamento di “Quanto costa vivere in Gran Bretagna“: i servizi bancari. In questo articolo voglio parlarvi della velocità e dell’economicità dei servizi bancari britannici.

Aprire un conto corrente nel Regno Unito

Per aprire un conto nel Regno Unito è sufficiente dare dimostrazione che si abita qui. Uso il verbo abitare di proposito, perché nel Regno Unito non esiste un Ufficio Anagrafe dove iscriversi, per lo meno come lo intendiamo noi.

La Banca ha bisogno di una prova della residenza

Quindi la banca ha bisogno di una prova della tua residenza sul territorio che può essere ad esempio il contratto d’affitto, una bolletta di un’ utenza domestica e via dicendo. Una volta fornita questa prova all’appuntamento fissato (venie sempre fissato un’ appuntamento) e dopo aver risposto al relativo questionario il conto vi viene aperto.

Interessi sulle somme depositate discreti e spese di tenuta conto generalmente a zero

La tenuta di un conto corrente bancario in UK è generalmente gratuita (anche in Italia di recente molte banche offrono questo sevizio senza costi) ed è spesso accompagnata da un interesse sulla somma depositata anche discreto. State attenti a non “andare sotto” perchè il fee(costo) è alto!

Prelievo Bancomat velocissimo e anche i bonifici non si fanno attendere

Riguardo alla velocità rimasi sorpreso inizialmente al momento del ritiro allo sportello bancomat. L’operazione si conclude in un terzo forse anche meno del tempo che occorre in Italia (ultimamente alcune banche italiane hanno adottato sportelli con la stessa tecnologia) ed in  generale tutti i servizi sono più rapidi: quando si fa un bonifico dal proprio conto on line il destinatario lo riceve entro 2 ore. Mi è capitato di fare 2 bonifici allo stesso soggetto in Italia dal conto britannico e da un conto italiano lo stesso giorno. Risultato: il bonifico internazionale accreditato lo stesso giorno, quello italiano il giorno dopo!

Episodio di vita vissuta

Per completare il quadro: mi viene a trovare un amico dall’Italia e ripartiamo insieme verso il Bel Paese. Mi fermo in banca a prelevare una somma di denaro, diciamo a 4 cifre. Lui mi aspetta fuori. Non essendoci fila vado subito alla cassa, inserisco la mia debit card (bancomat), dove ci sono tutti i miei dati, nel pos e dico la cifra che intendo prelevare e la cassiera mi dà la somma richiesta. Tempo operazione, forse un minuto. Esco dalla banca e il mio amico che tra l’altro è un  affermato avvocato, mi fa: ” Se io vado alla mia banca e chiedo di ritirare 1000 euro, minimo mi mandano dal direttore..”

E con questo vi ho detto come sia semplice ed economico aprire un conto corrente in Gran Bretagna.  Un saluto e ci ritroveremo presto per un altro capitolo.

 

Condividi su

Post Correlati