Sei in

Piccole fioriere verticali fai da te | fioriere da parete per piccoli spazi

fioriere verticali fai da te, fioriere da parete per piccoli spazi

E’ primavera! La natura pigramente si risveglia e noi con lei… Ed ecco rinnovato (mai sopito) il desiderio di circondarci di fiori e piantine di ogni tipo. I più fortunati, proprietari di ampi spazi verdi, si scateneranno di certo, ma anche chi non possiede un giardino può realizzare il proprio angolo verde, fosse anche una sola parete del balcone, con delle fioriere verticali fai da te realizzate con i pallet.
Quello che segue è un progetto semplice da realizzare, ma alternativo e molto gradevole esteticamente, per decorare una parete del soggiorno, un muro esterno, il balcone.

Fioriere verticali fai da te: un quadretto con piante grasse

Ovvero: un quadro con “natura viva”, da appendere singolarmente o in composizione con altri. Piccolo, per una singola piantina, oppure più grande, per ospitarne molte. Ideale per piccoli spazi.
Il procedimento è piuttosto semplice ed è il medesimo per qualsiasi dimensione scelta.

Materiali occorrenti:

  • Tavole in legno di recupero (perfetti i pallet/bancali)
  • Viti per legno
  • Avvitatore o cacciavite
  • Carta abrasiva fine
  • Colla vinilica
  • Rete metallica leggera (tipo esagonale)
  • Telo in tessuto per giardinaggio, nero o verde
  • Forbici
  • Pinza
  • Terriccio per piante grasse
  • Piantine grasse
  • Vernice o impregnante per legno

Costruire la fioriera da parete con i pallet

Iniziamo dalla cornice/contenitore

La struttura è simile ad una scatola, formata da una base e “pareti” non troppo alte, circa 6 cm. La profondità dipende dalla grandezza delle piante, alle quali non deve mancare lo spazio necessario per le radici.
Le tavole dei bancali, o pallet, possono avere altezze variabili, tra i 6 e i 9 cm circa e spessore tra 1,5 e 2 cm. Sono comode perché non necessitano di ulteriori tagli, a parte sulla lunghezza.

Per prima cosa taglia la base a misura, quadrata o rettangolare, secondo le tue preferenze. I quadretti in foto hanno una base di 8 cm, che rimane interna, quindi a cornice finita il quadro misura circa 11/12 cm, secondo lo spessore della tavola.
Per il taglio utilizziamo un semplice seghetto alternativo per il fai da te.

Di seguito taglia i lati prendendo la misura direttamente dalla base: due lati più corti e due più lunghi, oppure alternati. L’importante è che siano perfettamente aderenti alla base, alla quale andranno successivamente fissati.
Carteggia tutto per togliere sbavature e piccole schegge, smussando lievemente gli spigoli delle pareti, poi dipingi del colore che preferisci, o passa una mano di impregnante ad acqua, protettivo per il legno.

Una volta asciutti, fissa i pezzi della cornice tra loro, usando il fondo come guida, ma non fissarli alla base, che per il momento deve essere asportabile. Prima incolliamo con colla vinilica per sigillare, poi le viti.
Per questa operazione utilizziamo delle viti autofilettanti per legno, due per lato, sulla parte inferiore e superiore. Meglio non servirsi di chiodi che, a lungo andare, possono allentarsi. Applica un gancetto per quadri sul retro di uno dei lati.

Fioriere verticali fai da te: riempire il quadretto

E’ una fioriera verticale, come fare perché il terriccio non scivoli e cada fuori? Con un trucco: una rete metallica e un telo in tessuto traspirante, di quelli utilizzati in agricoltura e giardinaggio.

La rete metallica serve a fissare il terriccio nelle fioriere verticali

Taglia un quadrato (o rettangolo) di rete della stessa misura della base della fioriera, più un centimetro per ogni lato. La parte in eccesso va ripiegata verso l’interno, formando un angolo di 90°, come fosse un coperchio. Al centro taglia in modo da creare un foro abbastanza grande per ospitare la piantina.

Appoggia sopra un pezzo di telo in tessuto non tessuto, delle stesse dimensioni. Tenendoli uniti, infilali da sotto nella struttura che hai precedentemente realizzato e spingi fino a raggiungere i bordi superiori. Devono salire con fatica, se scorrono facilmente non aderiranno perfettamente e tenderanno ad abbassarsi.

Capovolgi e riempi di terriccio, compattandolo leggermente. Ora puoi applicare la base, infilandola nel riquadro come un “tappo”. Fissa la base con le viti. In questo caso preferisco non usare la colla, perché il fondo si possa asportare semplicemente togliendo le viti.

Inserire le piantine nella fioriera verticale

Per sistemare la piantina (o le piantine), pratica una piccola incisione a croce nel telo, in corrispondenza del foro nella rete. Alza i lembi verso l’esterno e sposta il terriccio per far posto alle radici. Se la piantina è spinosa, prendila con i guanti e infila delicatamente nel foro. Aggiungi un poco di terra, se necessario.

Richiudi i lembi del telo alla base della pianta e annaffia con uno spruzzino, per aiutare l’assestamento. Attendi qualche ora prima di appendere la tua scenografica fioriera verticale fai da te.

 

Condividi su

Post Correlati