Sei in

Mental Training

Mental Training

Il  Mental Training riguarda ogni essere umano che vuole crescere, migliorare, apprendere una mentalità di crescita

Possiamo dividere le persone che hanno una “mentalità rigida” , da quelle che hanno invece una “mentalità di crescita”.

Persone con mentalità rigida

Le persone con una “mentalità rigida”, quelle che dicono che “Il talento o ce l’hai o non ce l’hai” che credono che le loro qualità di base, come l’intelligenza o il talento, siano caratteri fissi. Si sforzano continuamente di dimostrare che sono persone di talento o intelligenti, che sono vincenti e non perdenti. Si impegnano affinché nessuno si accorga delle loro mancanze, e si rammaricano se le loro abilità non sono adeguatamente riconosciute. Quando gli insegnanti o i genitori elogiano l’intelligenza di un bambino invece che le sue strategie o il suo impegno, gli stanno inculcando una mentalità rigida

Persone con mentalità di crescita

Al contrario, le persone con una ‘mentalità di crescita’ sono convinte che le loro qualità basiche possano essere coltivate mediante l’impegno e l’apprendimento. Sono in cerca di esperienze che implichino delle sfide, con l’obiettivo che i loro talenti evolvano a un livello superiore. La chiave è, quindi, considerare il talento in una prospettiva di superamento, miglioramento, sviluppo ed apprendimento.Le persone con una mentalità di crescita sono migliori come genitori, professori, capi,colleghi ed amici. Sono convinte che ognuno di noi possa crescere e, per questo motivo, riescono meglio anche a stimolare la crescita e l’apprendimento negli altri

Meno del 20% di noi possiede un’autentica ‘mentalità di crescita’; più dell’80%, invece, assume totalmente o in gran parte la mentalità rigida.

Come approcciare il Mental Training

Fatta questa premessa, le persone che vogliono approcciare il Mental Trainig  lo devono fare con una visione e una mentalità aperta. La preparazione mentale è un’attività di allenamento psicofisico ed emotivo volta al potenziamento della prestazione sportiva, dimostratasi efficace nell’ambito della psicologia e delle neuro-scienze della performance.

Non importa se sei genitore, allenatore, dirigente, professore, imprenditore, studente, sportivo o meno, comunque il Traning Mentale o Mental Coaching riguarda ogni essere umano che vuole migliorare le proprie performance e la qualità di vita.

Il Mental Coaching in ambito sportivo facilita il raggiungimento di obiettivi individuali o di gruppo nella prestazione sportiva, costruendo un programma sartoriale sulla base delle esigenze e caratteristiche dell’atleta, della squadra o degli allenatori. Una volta individuato l’obiettivo da raggiungere si costruiscono programma e strategie di azione per lo sviluppo della performance desiderata. Fine primario di un intervento di Coaching sportivo è stimolare le risorse, guidando le persone a chiarire la natura della difficoltà da affrontare, gli obiettivi concreti che intendono raggiungere, facilitando la focalizzazione e messa in atto di strategie idonee a raggiungere il risultato auspicato

In modo mirato, utilizzando tecniche di comunicazione, coaching , problem solving strategico, tecniche di rilassamento, di visualizzazione, tecniche di allenamento ideo-motorio, di concentrazione e controllo mentale, tecniche di ipnosi e auto induzione ipnotica e di psicoterapia breve, si ha un miglioramento delle performance.

Ecco come viene utilizzato dallo sportivo il Mental Wellness

– potenziare la performance

– infondere impegno, passione, determinazione verso il conseguimento di risultati

– sostenere e motivare gli atleti al miglioramento

– stimolare, mantenere e sviluppare spirito di squadra

– accrescere la capacità di leadership e utilizzare i leader all’interno del team

– gestire lo stress delle competizioni

– raggiungere il recupero psicofisico ed emotivo dopo un infortunio

– gestire l’ansia da prestazione

– aumentare il potere di concentrazione e la capacità di controllo mentale

– infondere impegno, passione, determinazione verso il conseguimento di risultati

– sostenere e motivare gli atleti al miglioramento

– stimolare, mantenere e sviluppare spirito di squadra

– accrescere la capacità di leadership e utilizzare i leader all’interno del team

– sviluppare programmi di miglioramento ed efficaci piani d’azione

– creare coinvolgimento verso il raggiungimento dell’obiettivo

– selezionare e creare team ad alta prestazione

– superare blocchi emotivi che impediscono di migliorare la performance

– superare i limiti e aumentare le potenzialità

– raggiungere l’equilibrio psicofisico ottimale

– gestire lo stress delle competizioni

– raggiungere il recupero psicofisico ed emotivo dopo un infortunio

– gestire l’ansia da prestazione

– aumentare il potere di concentrazione e la capacità di controllo mentale

– infondere impegno, passione, determinazione verso il conseguimento di risultati

– sostenere e motivare gli atleti al miglioramento

– stimolare, mantenere e sviluppare spirito di squadra

– accrescere la capacità di leadership e utilizzare i leader all’interno del team

– sviluppare programmi di miglioramento ed efficaci piani d’azione

– creare coinvolgimento verso il raggiungimento dell’obiettivo

– selezionare e creare team ad alta prestazione

Condividi su

Post Correlati