Sei in

Massimale assicurazione auto consigliato

Come funziona la polizza infortuni del conducente

Se vuoi avere più informazioni sul massimale per una polizza r.c. auto leggi questa breve guida Massimale assicurazione auto consigliato. Ti spiegheremo cos’è il massimale per l’assicurazione auto, qual è l’importo minimo stabilito dalla legge e come scegliere la soluzione più adeguata alle proprie esigenze.

Cos’è il massimale assicurazione auto

Sappiamo che la r.c. auto (responsabilità civile autoveicoli terrestri) è il contratto di assicurazione che garantisce il conducente nonché – se persona diversa – il proprietario del mezzo contro il rischio di dover risarcire a terzi i danni provocati dalla circolazione del veicolo. La polizza r.c. auto è un contratto assicurativo obbligatorio per legge. Ricordiamo che il veicolo non assicurato è soggetto a sequestro ed il proprietario a sanzione determinata dal Codice della strada. Nell’articolo Guida senza assicurazione, abbiamo visto cosa si rischia a circolare senza la polizza.

 

[AdSense-A]

 

Parliamo invece del Massimale previsto nella polizza r.c. auto (viene indicato nel contratto), cioè della somma massima che l’impresa è tenuta a pagare in caso di sinistro ed è stabilita dall’impresa in funzione dell’entità del premio. Il Codice delle Assicurazioni ne fissa il limite minimo (al di sotto del quale le imprese non possono scendere) in € 6.070.000 per i danni alle persone e € 1.220.000 per i danni alle cose (c.d. massimale minimo di legge). Per i veicoli a motore con più di otto posti i massimali minimi sono pari ad € 15.000.000 per i danni alle persone ed € 1.000.000 per i danni alle cose.

Questi valori sono stati stabiliti l’11 giugno del 2017 e resteranno in vigore per altri cinque anni, secondo quanto previsto dal Dlgs. 198 del 6 novembre 2007.  La norma prevede infatti un aggiornamento automatico ogni cinque anni e, tale aggiornamento, dovrà essere calcolato in base alle variazioni dell’IPCA (Indice dei Prezzi al Consumo Armonizzato ai Paesi membri dell’Unione Europea).

Come scegliere il massimale assicurazione auto

In un precedente articolo, Come scegliere la migliore assicurazione auto in assoluto 9 cose da sapere, abbiamo visto che è importante pensare di assicurarsi per una somma più alta: se il danno provocato a terze persone dovesse superare il valore del massimale previsto nel contratto, è direttamente l’assicurato a risponderne in prima persona e di tasca propria. Nonostante si tratti di una situazione altamente improbabile, statisticamente bassa, è pur sempre consigliabile cautelarsi alzando il premio da pagare. Un massimale di 20 milioni può costare 10/15 euro in più sul premio totale. Può valerne la pena?

 

[AdSense-B]

 

Ci sono poi in materia di r.c. auto polizze che prevedono la così detta franchigia: si tratta di una clausola contrattuale in base alla quale, a fronte di un premio più contenuto, il contraente si obbliga a farsi carico (e quindi a restituire alla compagnia) di una parte del costo del sinistro liquidato dall’impresa al terzo danneggiato. Valutate bene in questi casi se siete disposti a sborsare un po’ di soldi in caso di incidente, per risparmiare un po’ sul premio annuale.

Condividi su

Post Correlati