Sei in

Le Merida per Nibali e il Team Bahrain: Merida Scultura e Reacto 2019

Merida per Nibali e il Team Bahrain

Merida per Nibali e il Team Bahrain – Anche per il 2019 continua il sodalizio tra la Bahrain,  il Team WorldTour nato attorno a Vincenzo Nibali e il Marchio Taiwanese Merida. Nell’articolo che segue vi proponiamo le immagini dei due modelli Scultura e Reacto messi a disposizione dei corridori della Bahrain nella versione Disc e quella con freni tradizionali.

 

 

Come già più volte vi abbiamo descritto in queste stesse pagine la Merida Reacto è il modello Aero della gamma. La maggior parte costruttori, sopratutto quelli che lavorano con i professionisti, mette loro a disposizione modelli aero. Come tale la Reacto ha i tubi profilati per ridurre la resistenza e garantire così maggiore velocità rispetto alla Scultura.

 

 

La Scultura invece è una bici a tutto tondo, con un peso inferiore alla Reacto e pertanto ideale per le salite. La discussione sull’utilizzo di una bici specifica per le salite rispetto al modello aero è aperta, visto che spesso nella scorsa stagione lo stesso Nibali ha utilizzato la Reacto anche in salita.

 

 

La vera diatriba del momento però, lo sappiamo, riguarda i freni a disco. Quest’anno diverse formazioni li utilizzeranno in esclusiva, altre si stanno attrezzando mentre c’è chi come la Bahrain, offre ai suoi corridori entrambe le soluzioni. Del resto al Tour Down Under, appena concluso, i corridori del Team Arabo sono stati visti utilizzare bici sia Disc che a freno tradizionale. Qui comunque vi mostriamo le immagini delle versioni Disc.

 

In termini di componenti, le Merida sono allestite con il Grupo Dura-Ace Di2 con una guarnitura SRM integrata con un misuratore di potenza, con corone Dura – Aces. Le ruote sono le Fulcrum, ad alto profilo sul modello Reacto per favorire l’aerodinamica e più basso per la Scultura, per ridurre il peso. I copertoni sono della Continental, il manubrio è il Vision mentre le selle Prologo completano l’allestimento della bici.

Sappiamo che da quest’anno il team Bahrain – Merida ha stretto una partnership con McLaren, la compagnia britannica nota per la sua squadra di Formula 1 e una serie di costose supercar di cui il fondo sovrano del Bahrain Mumtalakat detiene una quota di maggioranza. In passato la compagnia ha lavorato con Specialized, in particolare supportando il marchio britannico nel campo della fibra di carbonio e con l’esperienza aerodinamica: il telaio Venge è, ad esempio,  un risultato di questa collaborazione. Al momento però non ci sono dettagli su che tipo di contributo tecnico potrà dare la McLaren fornisca alla progettazione e allo sviluppo delle future bici da strada di Merida.

Le Merida per Nibali e il Team Bahrain: Merida Scultura e Reacto 2019 altre immagini

Condividi su

Post Correlati