Sei in

Lavorare all’estero: come aprire una Ltd in Gran Bretagna

Lavorare all'estero: Gran Bretagna

Lavorare all’estero, una soluzione che tanti connazionali, giovani, professionisti, imprese cercano come  via di uscita dalla iperburocratica Italia.

A malincuore lasciano il Paese per avere semplicemente la legittima possibilità  di realizzare un’idea, un progetto o semplicemente sé stessi. Molti scelgono il Regno Unito, sia per la maggiore accessibilità al lavoro, sia perché qui (scrivo da italiano che opera in UK), come in generale nei paesi anglosassoni, l’idea, l’intraprendere, l’essere professionali, vengono premiati molto di più che in Italia e di conseguenza tutto è facilitato al massimo per la loro messa in atto.

Lavorare all’estero: la Brexit limita le possibilità in Gran Bretagna?

La Brexit porterà, probabilmente, dei cambiamenti, ma al momento possiamo ragionare a bocce ferme. Ad esempio nel caso si voglia costituire una Ltd a Londra per dare forma giuridica alla propria azienda (sappiamo bene quali siano i costi per la costituzione di una equivalente Srl in Italia) ecco cosa è possibile fare:

Come aprire una Ltd nel Regno Unito

  1. è possibile costituire una Ltd direttamente online e con una spesa di poche sterline: nel giro di qualche ora la nuova società sarà operativa
  2. per avere una sede legale in modo rapido ed economico ci si può domicilare presso il commercialista a cui ci si rivolge per farsi seguire la contabilità
  3. questa operatività è aperta a qualunque cittadino di uno stato membro della Comunità Europea (vedremo poi cosa succederà con la Brexit i cui tempi si preannunciano ancora molto lunghi come scritto in un articolo precedente).
  4. il sistema UK non prevede l’apertura della VAT (equivalente della nostra Partita Iva) fino al raggiungimento di 80.000 £
  5. facile ed economico avvalersi di un ufficio virtuale con segretaria che risponde a nome della azienda in lingua inglese

Ci sono due importanti condizioni da rispettare

Due aspetti fondamentali da considerare in anticipo onde evitare errori sono :

  • lo Stato italiano “non consente” di creare una società di diritto anglosassone (Ltd appunto) per dare forma giuridica ad una impresa italiana. Non si possono in sostanza pagare le tasse solo in un altro paese se l’impresa opera in Italia. Occorre avere una ragione/operatività economica, commerciale che legittimi la ltd agli occhi del Fisco italiano.
  • Per operare in Gran Bretagna è necessario un  business bank account (conto bancario business).Per farlo bisogna essere residenti nel Regno Unito.

Se siete interessati a Lavorare all’estero e in particolare in Gran Bretagna, perché come me siete convinti che ci siano maggiori opportunità, seguitemi nei prossimi articoli e vi darò altri suggerimenti e vi racconterò le mie esperienze nel Regno di Sua Maestà.

 

 

Condividi su

Post Correlati