Sei in

Integratori alimentari over 50 : cosa sono e quando sono utili

Gli integratori alimentari per over 50 possono essere utili in alcuni casi

Gli integratori alimentari sono dei preparati a base di sostanze nutritive, quelle normalmente presenti nel cibo. La loro assunzione viene consigliata quando, per diversi motivi, la dieta non ne fornisce a sufficienza.

E’ necessario assumere integratori alimentari dopo i 50 anni?

Il corpo ha bisogno di alimentarsi, proprio perché è attraverso il cibo che introduciamo tutte le sostanze nutritive necessarie per vivere. Oggigiorno, nei paesi industrializzati,  è difficile pensare che si possa soffrire di carenze alimentari, semmai è il contrario.

In genere, se questo succede, dipende da una serie di comportamenti scorretti. Fumo, alimentazione sbilanciata, abuso di prodotti industriali, ricchi di grassi saturi, conservanti, e poveri di nutrienti. In questi casi, l’uso dell’integratore alimentare è quasi una scusa per non modificare il proprio stile di vita. Tanto le vitamine le prendo in pillole….

In età avanzata, la carenza di elementi fondamentali per la buona salute, può dipendere da altri fattori, spesso indipendenti dalla volontà della persona.

Perché possono insorgere carenze nutrizionali negli over 5o

  1. Alimentazione scorretta, monotona e sbilanciata.
  2. Problemi di dentatura e masticazione
  3. Diminuzione del senso del gusto e dell’olfatto
  4. Ridotta capacità di assorbimento dei nutrienti
  5. Carenza fisiologica di vitamine del gruppo B

Invecchiando,  il corpo subisce la riduzione di alcune funzionalità. La pelle, ad esempio, si assottiglia, perde tono ed elasticità, è più fragile. Il sistema immunitario si indebolisce, si riduce la sintesi del coenzima Q10, una molecola presente nelle cellule, che ritarda il processo di invecchiamento cellulare. Diminuisce la capacità di assorbimento dei nutrienti. Non possiamo impedire che ciò avvenga, non ancora almeno, ma possiamo rallentarne il processo, aiutando l’organismo dove serve, con una serie di azioni benefiche.

Integrare gli elementi nutritivi con una corretta alimentazione

Riferendoci agli over 50, meno giovani,  persone in età avanzata, vediamo quali sono i nutrienti da incrementare:

  • Vitamine del gruppo B, importanti nei meccanismi di assimilazione, la produzione di energia, la protezione di pelle e mucose
  • Vitamina C, che rinforza il sistema immunitario e svolge un’azione antiossidante
  • Calcio, protegge le ossa e contrasta l’insorgere dell’osteoporosi
  • Magnesio, combatte ansia, irritabilità, contrazioni e spasmi muscolari
  • Zinco, interviene nei processi metabolici e del sistema immunitario
  • Q10, contrasta i radicali liberi, responsabili dei danni cellulari

Le vitamine del gruppo B, soprattutto, svolgono una serie di azioni benefiche per l’organismo dei senior. Regolano il transito intestinale, consentendo una migliore assimilazione di tutti gli elementi, proteggono il cuore e il sistema circolatorio da ictus, infarto e arteriosclerosi. Contribuiscono alla riduzione del colesterolo e migliorano l’ossigenazione degli organi.

Gli alimenti ricchi di vitamine B sono molti, tra i quali troviamo : legumi, patate, lievito di birra, tuorlo d’uovo, riso integrale, carne di maiale, pesce. E non solo. La scelta è ampia, davvero è necessario spendere denaro in integratori alimentari?

Anche la vitamina C si trova in molti cibi: kiwi, fragole, lattuga, arance, per citarne alcuni. Così come i pomodori sono ricchi di licopene, un potente antiossidante, attivo nella lotta ai radicali liberi. Ogni alimento contiene una serie di nutrienti, alcuni sono dei veri e propri concentrati di elementi benefici, per questo si definiscono nutraceutici, o alimenti funzionali.

Gli alimenti funzionali sono integratori alimentari

Sono davvero utili gli integratori alimentari?

Come abbiamo visto, gli elementi nutritivi necessari per mantenere il corpo in salute, sono presenti negli alimenti. Prima di ricorrere agli integratori alimentari, sarebbe opportuno adottare una dieta varia, bilanciata, ricca di frutta e verdura, prodotti freschi, di stagione, pochi grassi saturi e alimenti conservati.  I nutrizionisti dicono tutti la stessa cosa: per vivere a lungo, e bene, uno stile alimentare vario e bilanciato è la base da cui partire.

In questo modo, gli integratori alimentari non sono necessari. Sarebbe uno spreco di denaro, speso inutilmente per prodotti di sintesi, da cui non trarremmo ulteriore beneficio. Questi composti non sono farmaci, ma non sono sempre privi di effetti collaterali, soprattutto quando non servono.

Solo in alcuni casi, quando sono presenti patologie, disturbi che impediscono una corretta alimentazione, o altre problematiche, l’uso degli integratori può migliorare effettivamente lo stato di salute. Ma anche se sono prodotti che non necessitano di ricetta, è sempre bene consultare il medico di fiducia, o lo specialista. Sono loro a dover valutare la necessità di integrare la dieta con supplementi adeguati al fabbisogno personale.

Per concludere, un consiglio: leggere, giocare a carte, risolvere giochi di enigmistica, socializzare, sono tutte attività utili a mantenere la mente giovane e attiva. Le persone ricche di interessi, che praticano un hobby, che frequentano gli amici, sono più serene e vivono più a lungo.

 

Condividi su

Post Correlati