Sei in

Giro d’Italia 102 presentata la Grande Partenza

Bologna, lunedì 24 settembre –  Finalmente è stata presentata la Grande Partenza dell’edizione 2019 del Giro d’Italia, la numero 102. Nella sede della Regione Emilia Romagna a Bologna erano presenti: Stefano Bonaccini Presiedente della Regione Emilia Romagna, Andrea Monti  direttore della Gazzetta dello Sport, Paolo Bellino di RCS Sport, la società che organizza e detiene i diritti del Giro d’Italia. Oltre a loro Mauro Vegni, il Patron del Giro, il Deus ex Macchina della Corsa Rosa.

Con l’occasione è stata ufficializzata la location di Bologna per la prima frazione del Giro d’Italia 2019. Ecco le dichiarazioni di apertura dei presenti:

Stefano Bonaccini, Presidente della Regione Emilia Romagnaha dichiarato: “Sarà una festa, per l’intera Emilia Romagna. Un’emozione, sogno che s’avvera.

Andrea Monti, direttore della Gazzetta dello Sport: L’Emilia Romagna  è una terra splendida che saprà ripagare, con la sua ospitalità la Corsa Rosa.

Paolo Bellino CEO e GM di RCS Sport Questa manifestazione è uno dei fiori all’occhiello di RCS e del nostro Paese.

Mauro Vegni direttore generale del Giro: L’Emilia Romagna ha ha dato grandi campioni al ciclismo e, per questo motivo, merita questo riconoscimento.

 

L’Emilia Romagna dunque grande protagonista del Giro d’Italia 102, non solo con la Grande Partenza ma anche con la nona e la decima tappa e la partenza dell’undicesima. Ecco allora i percorso e le prime altimetrie delle tre tappe presentate oggi.

 

Giro d’Italia 102 Tappa 1 Crono Scalata Bologna – Bologna San Luca

Come più volte anticipato nelle scorse settimane la Grande Partenza, dopo la fortunata esperienza in Israele del Giro 101, ritorna in Italia e precisamente a Bologna. La Corsa Rosa prenderà il via sabato 11 maggio con una Crono Scalata che dal Capoluogo salirà a San Luca. Il percorso prevede una salita che porta al santuario di 8.2 km.

Il tracciato, molto breve, prevede un primo settore di pianura di 6 km a cui seguono 2 km di salita durissima. I corridori affronteranno dunque strade cittadine, ampie e prevalentemente rettilinee. Si passerà poi alla salita di San Luca lunga 2.1 km con pendenza media al 9.7%  e con lunghi tratti oltre il 10-12% fino al picco del 16% in corrispondenza all’ultimo chilometro.

 

 

 

 

La 9^ tappa il 19 maggio: la Riccione – San Marino (RSM) Crono – Scalata di 34.7 km:

Dopo la tappa di apertura a Bologna ecco un’altra crono scalata: anche in questo caso un tracciato diviso un due parti. La prima leggermente ondulata porterà i corridori fino al territorio della Repubblica di San Marino. Da li in poi inizia la salita interrotta solo da una breve discesa poco prima dello strappo finale.

 

La 10^ tappa il 20 maggio: la Ravenna – Modena, tappa in linea di 147 km.

La decima frazione è completamente piatta: da Ravenna a Modena con un chilometraggio complessivo di 147 km. L’arrivo in volata è quasi scontato.

 

L’Emilia Romagna saluterà il Giro ospitando la partenza della 11^ Tappa, il 21 Maggio nella cittadina di Carpi.

Condividi su

Post Correlati