Sei in

Giro 101 tappa 14 sullo Zoncolan Froome ritrova la vittoria, Pozzovivo terzo!

Lo Zoncolan, la salita più dura ha visto il ritorno alla vittoria di Chris Froome Team Sky. Il britannico ai meno 5 km dall’arrivo ha allungato sugli avversari e solo Simon Yates Michelton-Scott lo ha seguito a distanza, arrivano secondo e consolidando il suo primato in classifica generale. Al terzo posto un ottimo Domenico Pozzovivo Team Bahrain Merida che passa al terzo posto della generale e rosicchia secondi preziosi a Dumoulin ed ora è solo a 9” dall’olandese. Crolla oggi Fabio Aru UAE Team Emirates che esce definitivamente di classifica.

Simon Yates dunque al comando della generale con 1’24” su Tom Dumoulin, 1’37” su Pozzovivo, 1’46” su Thibaut Pinot Groupama FDJ e 3’10” da Froome che potrebbe tornare in gioco.

 

[AdSense-A]

 

Sintesi della Tappa

La fuga stenta a partire, le squadre dei big vorrebbero piazzare un loro uomo tra i battistrada. Sono stati quattro gli uomini che riescono a prendere il largo con l’arrivo del primo GPM. Gli uomini i testa sono Enrico Barbin (Bardiani CSF), Francesco Gavazzi (Androni Giocattoli-Sidermec), Mads Pedersen (Trek-Segafredo) e Valerio Conti (UAE Team Emirates).

GPM al km 43.3 Monte di Ragogna

I passaggi per l’assegnazione dei punti sono: Conti, Gavazzi, Barbin e Pedersen. Dopo la discesa la fuga si arricchisce di altri tre elementi: Matteo Montaguti (AG2R La Mondiale), Laurent Didier (Trek-Segafredo) e Jacopo Mosca (Wilier Triestina-Selle Italia). Il loro vantaggio si stabilizza intorno ai 4’.

Traguardo Volante al km 57.8 Forgaria del Friuli

Gavazzi sprinta per primo al traguardo volante di Folgaria. In gruppo a fare l’andatura è la Mitchelton Scott, la formazione della Maglia Rosa Simon Yates.

GPM al km  106 Avaglio

Sulla salita che porta al secondo GPM tra i fuggitvi perde terreno Pedersen. Il primo a transitare questa volta è Gavazzi, seguito da Conti e Mosca. Lungo la discesa Pedersen riesce a rientrare sui battistrada.

Traguardo Volante al km 138.1 Paularo

È Mosca che transita per primo al traguardo volante di Paularo davanti a Pedersen e Barbin.

GPM al km 142.5 Passo Duron

Durante la salita al Passo Duron perdono contatto Mosca e Pedersen e così al comando della corsa restano in 5.Il primo a transitare è Conti, davanti a Montaguiti e Gavazzi.

GPM al km 135.8 Sella Valcalda – Ravascetto

Il gruppo accelera ed inizia la caccia ai fuggitivi. Lungo la salita che porterà al penultimo GPM Conti e Barbin allungano e passano in quest’ordine in cima. Qualche secondo più indietro arrivano Montaguti e Didier. Gavazzi invece viene ripreso dai big all’inizio della discesa quando hanno un ritardo di poco più di un minuto dalla coppia di testa.

Si arriva ad Ovaro dove sono state fermate le ammiraglie e o un meccanico o un direttore sportivo sono saliti a bordo di una moto per seguire i corridori sulla salita dello Zoncolan.

La coppia di testa inizia l’ascesa con 1’ di vantaggio. I due controattaccanti vengono ripresi dal gruppo composto ormai solo da una cinquantina di uomini.

Il primo a provare l’allungo è Igor Anton che raggiunge e supera Barbin che nel frattempo a perso contatto da Valerio Conti e viene ripreso ai meno 7 km. Si forma una coppia al comando ripresa però poco dopo.

Quando mancano 6.5 km all’arrivo, nel gruppo Maglia Rosa ci sono ancora tutti i migliori.In evidente difficoltà in questa fase Fabio Aru che si stacca. Si vede invece Froome alla ruota di Poels. Il forcing dell’uomo della Sky crea mette a dura prova i corridori. Cede anche Carapz, la Maglia Bianca. Simon Yates controlla con molta tranquillità.

Siamo ai meno 5 e in testa ci sono Poels, Froome, Yates, Pozzovivo, Pinot con Reichenbach, Lopez e Dumoulin. Più indietro Aru e Batancur. Termina il suo lavoro Poels e va in testa Froome che accelera mettendo in crisi Dumoulin e Pinot. Il capitano della Sky inizia a guadagnare metri importanti.

Si arriva ai meno 3.5 km con Froome che ha 12’’ di vantaggio su Yates, Pozzovivo e Lpoez. Più Indietro Dumoulin e Pinot.

Ai meno 3 scatta Yates, non lo segue Pozzovivo mentre Lopez cerca di riportarsi sulle ruote della Maglia Rosa.

La situazione ai mille metri dal traguardo vede Froome con 8’’ di vantaggi su Yates. Lopez e poi Pozzovivo. Più indietro Dumoulin e Pinot.

Froome resiste alla rimonta di Yates e va a vincere sullo Zoncolan. Secondo Yates e terzo Pozzovivo che negli ultimi metri ha ripreso Lopez.

 

[AdSense-B]

 

Giro d’Italia 2018 ordine di arrivo della tappa 14

 

1Chris Froome (GBr) Team Sky5:25:31
2Simon Yates (GBr) Mitchelton-Scott0:00:06
3Domenico Pozzovivo (Ita) Bahrain-Merida0:00:23
4Miguel Angel Lopez (Col) Astana Pro Team0:00:25
5Tom Dumoulin (Ned) Team Sunweb0:00:37
6Thibaut Pinot (Fra) Groupama-FDJ0:00:42
7Wout Poels (Ned) Team Sky0:01:07
8Sébastien Reichenbach (Swi) Groupama-FDJ0:01:19
9Pello Bilbao (Spa) Astana Pro Team0:01:35
10Michael Woods (Can) EF Education First-Drapac p/b Cannondale0:01:43

 

[AdSense-C]

 

Giro d’Italia 2018 Classifica Generala

 

1Simon Yates (GBr) Mitchelton-Scott61:19:51
2Tom Dumoulin (Ned) Team Sunweb0:01:24
3Domenico Pozzovivo (Ita) Bahrain-Merida0:01:37
4Thibaut Pinot (Fra) Groupama-FDJ0:01:46
5Chris Froome (GBr) Team Sky0:03:10
6Miguel Angel Lopez (Col) Astana Pro Team0:03:42
7Richard Carapaz (Ecu) Movistar Team0:03:56
8George Bennett (NZl) LottoNL-Jumbo0:04:04
9Pello Bilbao (Spa) Astana Pro Team0:04:29
10Patrick Konrad (Aut) Bora-Hansgrohe0:04:43
Condividi su

Post Correlati