Sei in

Giro 101 tapa 12 bis di Bennet a Imola, 3° Bonifazio

A Imola sul traguardo dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, sede di arrivo della 12^ tappa del Giro d’Italia 2018, ha vinto  Sam Bennett Bora Hansgrohe in un finale di tappa sconvolto dalla pioggia. Al secondo posto Danny van Poppel  Team LottoNL-Jumboe mentre al terzo si è classificato Niccolò Bonifazio Team Bahrain Merida.

Non cambia la classifica generale per i big, mentre nella classifica a punti Bennet si avvicina pericolosamente al leader Elia Viviani Quick-Step Floors che oggi è rimasto intrappolato nelle retrovie negli ultimo km a causa di un nubifragio che si è abbattuto sulla corsa. Anche Domenico Pozzovivo e la maglia bianca Richard Carapaz erano rimasti invischiati: i due sono rientrati nonostante il forcing in testa delle squadre dei big intenzionate a staccare Pozzovivo.

 

Sintesi della tappa

Cinque gli uomini in fuga oggi: Frapporti (Androni Sidermec), Maestri e Senni (Bardiani CSF), Mosca e Zhupa (Wilier Selle Italia). Il gruppo li lascia andare tenendoli però costantemente sotto controllo. La Quick-Step Floors fa l’andatura.

Il primo traguardo volante di oggi è quello di Pesaro: a transitare per primo è Frapporti che precede Zhupa e Mosca. Al secondo non cambiano i primi due a transitare ma a Forlì il terzo a passare è Maestri.

Dopo l’attraversamento della città di Faenza il vantaggio dei battistrada si è ridotto a 57”. Sulla corsa si è abbattuto un nubifragio e il gruppo si spacca in due.

Purtroppo nel secondo gruppo restano intrappolati Elia Viviani e Richard Carapaz e Domenico Pozzovivo. Davanti invece gli uomini della Bora Hansgrohe approfittano della situazione per tagliare fuori la Maglia Ciclamino e impongono una accelerazione.  Anche Domenico Pozzovivo fa parte dei ritardatari e quando le altre formazioni dei big se ne accorgono iniziano a tirare. Nel frattempo la fuga di giornata è stata annullata.

Ai meno 20 km si torna in situazione di gruppo compatto, gruppo però ancora diviso in due tronconi. Allunga Tim Wellens e i ritardatari rientrano sul gruppo.

All’ingresso nel circuito Enzo e Dino Ferrari, quando mancano poco più di 15 km alla fine, Wellens ha un vantaggio di 13” mentre dietro il gruppo si è ricompattato. L’unico a non essere ancora rientrato è Viviani.

La situazione ai -10 km quando inizia la salita al GPM viene annullata l’azione di Tim Wellens. Resta invece escluso dai giochi Elia Viviani. In vista dello scollinamento prova l’azione solitaria Diego Ulissi che transita per primo. Dietro di lui Betancur si porta sulle sue ruote e si forma così una coppia al comando.

Ai meno 5 da dietro arriva Mattej Mohoric riprende e supera Diego Ulissi: sulle ruote dello sloveno si mantiene Betancur. 4” di vantaggio della coppia al comando quando mancano 1000 m e si rientra nell’autodromo. I due si guardano. Mentre da dietro arriva Sam Bennet.

 

 

 

Giro d’Italia 2018 ordine di arrivo della tappa 12

 

1 Sam Bennett (Irl) Bora-Hansgrohe 4:49:34
2 Danny van Poppel (Ned) LottoNL-Jumbo
3 Niccolo Bonifazio (Ita) Bahrain-Merida
4 Baptiste Planckaert (Bel) Katusha-Alpecin
5 Jurgen Roelandts (Bel) BMC Racing Team
6 Michael Mørkøv (Den) Quick-Step Floors
7 Manuel Belletti (Ita) Androni Giocattoli-Sidermec
8 Clement Venturini (Fra) AG2R La Mondiale
9 Florian Senechal (Fra) Quick-Step Floors
10 Enrico Battaglin (Ita) LottoNL-Jumbo

 

 

Giro d’Italia 2018 Classifica Generale

 

CLICCA QUI PER VEDERE TUTTE LE CLASSIFICHE

 

1 Simon Yates (GBr) Mitchelton-Scott 51:57:55
2 Tom Dumoulin (Ned) Team Sunweb 0:00:47
3 Thibaut Pinot (Fra) Groupama-FDJ 0:01:04
4 Domenico Pozzovivo (Ita) Bahrain-Merida 0:01:18
5 Richard Carapaz (Ecu) Movistar Team 0:01:56
6 George Bennett (NZl) LottoNL-Jumbo 0:02:09
7 Rohan Dennis (Aus) BMC Racing Team 0:02:36
8 Pello Bilbao (Spa) Astana Pro Team 0:02:54
9 Patrick Konrad (Aut) Bora-Hansgrohe 0:02:55
10 Fabio Aru (Ita) UAE Team Emirates 0:03:10
Condividi su

Post Correlati