Sei in

GIC 2^ tappa a Piani di Luzza: negli Open vittoria di Fruet e Gariboldi

Si sono disputate ieri, domenica 14 ottobre, le gare della 2^ tappa del Giro d’Italia Ciclocross a Piani di Luzza sulle Alpi Carniche in provincia di Udine. Nelle gare regine la vittoria è andata a Martino Fruet (team Lapierre Trentino Alè) per l’Open Maschile e a Rebecca Gariboldi (Isolmant Specialized) per l’Open Donne. Per quanto riguarda la maglia rosa in campo maschile il simbolo del primato è passato sulle spalle di Matteo Vidoni detentore anche della Maglia Bianca. Per il settore femminile la maglia rosa resta ancora a Sara Casola. Miglior giovane invece Gaia Realini.

La Gara Maschile

Gic Img1
Immagini https://ciclocross.federciclismo.it

Martino Fruet classe ’77, 41 anni),è stato protagonista di una rimonta notevole: il trentino al primo passaggio era infatti in decima posizione.

Mentre in testa Lorenzo Samparisi (Ktm Alchemist Selle Smp Dama), Marco Ponta (Fun Bike-Cussigh Bike) e Matteo Vidoni (DP 66) cercavano di staccare, riuscendoci, la maglia rosa Antonio Folcarelli, alle loro spalle cominciava la rimonta dell’esperto Fruet. Davanti invece Samparisi allungava sui compagni di fuga, convinto ormai di cogliere il successo. Ma alle sue spalle si è materializzato Martino Fruet che, superatolo, è andato a vincere la seconda tappa del Giro d’Italia Cross. Terzo posto per Marco Ponta mentre al quarto si classifica la nuova Maglia Rosa, Matteo Vidoni, come detto anche Magli Bianca.

 

 

 

Open Donne

Gic Img2
Immagini https://ciclocross.federciclismo.it

Prima vittoria nella categoria Elite per la briantea Rebecca Gariboldi (Isolmant Specialized) nonostante la concorrenza era agguerrita e la maglia rosa Sala Casasola(DP 66) che non sembrava volesse farla andar via così facilmente. Terza un’ottima Francesca Baroni (Team Selle Italia Guerciotti), mentre con il suo quarto posto Gaia Realini (Vallerbike – prima delle junior) ha rafforzato la leadership della maglia bianca.

JUNIORES

Dal primo giro una scheggia rosa, ovvero la maglia di leader di Davide Toneatti (DP 66) ha monopolizzato la corsa, giungendo a fermare il cronometro, durante l’ultimo passaggio, nel superlativo tempo di 7’04” e confermandosi senza ombra di dubbio lo junior più in forma in questo momento. Superando le pendenze con la grazia e l’eleganza di un capriolo ha mostrato di non temere le montagne friulane e di meritare a pieno il simbolo che veste. Alle sue spalle intensa ed emozionante la sfida tra Luca Pescarmona (Merida Italia Team) e Alessandro Verre (CPS Professional Team Basilicata), caratterizzata da una lunga rimonta del lucano che ha concretizzato gli sforzi in uno sprint magistrale con cui ha messo in tasca un prezioso argento in prospettiva classifica generale.

 

 

CLASSIFICHE GENERALI E MAGLIA ROSA

CATEGORIE GIOVANILI

CATEGORIE INTERNAZIONALI

CATEGORIE AMATORIALI

Il prossimo appuntamento con il Giro d’Italia Cross è per il 28 ottobre con la terza tappa in programma a Lignano Sabbia D’Oro, sempre in provincia di Udine.

 

Condividi su

Post Correlati