Sei in

I fiori di bach: rimedi naturali per l’equilibrio delle emozioni

I fiori bach come rimedio per le emozioni

Le emozioni influenzano il benessere fisico del nostro corpo.

Da diversi anni la medicina ha riconosciuto l’esistenza e l’importanza dei disturbi psicosomatici. Molti medici hanno compreso che spesso, alla base di alcuni malesseri fisici, vi è una componente emotiva. Il classico bruciore di stomaco, quando non ci sono patologie in atto, può dipendere dalla difficoltà di “digerire” situazioni difficili.  Così come il ” mal di testa della domenica“, ad esempio.

Ansia, attacchi di panico, dipendono da un nostro malessere interiore, un metodo utilizzato dalla  mente per indicarci che qualcosa non va, che dobbiamo intervenire. Edward Bach lo scoprì nel 1928.

Chi era Edward Bach

Nato in Inghilterra nel 1886,  fu medico e studioso. Si occupò di medicina generale e batteriologia. Comprese che non bastava curare la malattia, ma il paziente come persona.

Studiò a lungo la medicina alternativa, in particolare i rimedi omeopatici del dottor Samuel Hahnemann. Bach lavorò molto sulla personalità dei pazienti, convinto che dovessero essere curati in base alle diverse personalità.

Secondo Bach : ” la salute è la completa e armonica unione di anima, mente e corpo “. Durante le sue ricerche individua 12 fiori, che definisce “guaritori”, in grado di influenzare e curare determinati stati d’animo. Successivamente aggiunge 26 fiori “aiutanti”. Sicuro della validità ed efficacia della floriterapia, il medico dedicò il resto della vita alla divulgazione dei suoi metodi, riscuotendo moltissimi successi.

Fiori di bach: a cosa servono

Non vi sono prove scientifiche che dimostrino l’effettiva efficacia dei fiori di Bach, non sono riconosciuti dalla medicina tradizionale. Vengono considerati come rimedio fitoterapico e utilizzati nella medicina alternativa.

E’ importante sottolineare che questi rimedi non curano le malattie, ma aiutano a riequilibrare le emozioni, agendo proprio in ambito emotivo. Non hanno controindicazioni e possono essere utilizzati da tutti.

Sono utili nelle situazioni di insonnia, ansia, stress, attacchi di panico. Aiutano a superare momenti di incertezza ed emotività. Periodi di tristezza immotivata, paura, rabbia.

Quali sono i fiori di Bach

Sono in tutto 38, divisi in 7 categorie. A questi si aggiunge il Rescue remedy, una sorta di rimedio pronto soccorso.

Categorie:

  • Paura – Eliantemo, Mimmolo, Castagno Rosso, Pioppo, Viscida.
  • Incertezza – Avena selvatica, Scleranto, Piombaggine, Genziana, Ginestra, Carpino
  • Alienazione – Rosa canina, Olivo, Senape, Castagno bianco, Caprifoglio, Clematide, Gemma di Castagno.
  • Solitudine – Impatiens, Erica, Violetta d’acqua.
  • Ipersensibilità – Cantaurea, Agrimonia, Noce, Agrifoglio.
  • Scoraggiamento – Olmo, Pino silvestre, Larice, Castagno dolce, Salice, Quercia, Melo selvatico, Stella di Betlemme.
  • Attenzione verso gli altri – Cicoria, Vite, Verbena, Faggio, Acqua di roccia.

 

Fiori di bach Gentian per combattere l'incertezza

Secondo la floriterapia di Bach, ogni fiore influenza una particolare emozione. Per scegliere il rimedio giusto è meglio recarsi in erboristeria, o nei diversi centri specializzati.

Come vengono prodotti i fiori di Bach

I fiori vengono raccolti nei pressi di una sorgente d’acqua. Con quella stessa acqua si mettono a macerare al sole per alcune ore. La tecnica più utilizzata in realtà è la bollitura, più veloce e pratica in zone con clima umido. Dopo la bollitura si estraggono i fiori e all’acqua si aggiunge pari quantità di brandy. In questo modo si ottiene l’infuso Madre che andrà poi diluito prima dell’uso.

Condividi su

Post Correlati