Sei in

Bici da Corsa: Merida Reacto 5000 2017 provata per voi

Bici da Corsa Merida Reacto 5000 2017 provata per voi

Merida Reacto III: presentato il nuovo modello 2018

Merida Reacto 5000: Un concentrato di tecnologia per efficienza aerodinamica al servizio delle prestazioni

Merida Bikes, conosciuta dagli amanti del ciclismo su strada per la sua storia con il Team Lampre, è una realtà che esiste da oltre 60 anni ed è uno dei brand leader della produzione di biciclette a livello mondiale. Quest’anno ha iniziato una nuova partnership con il Team Bahrain Merida. Vincenzo Nibali, che ne è il leader, è atteso dai suoi tifosi nei prossimi giorni all’Abu Dhabi Tour. L’appuntamento più importate della stagione per lo squalo dello stretto resta, comunque, il Giro d’Italia 2017 edizione 100, che prenderà il via il 5 maggio. In attesa di questi appuntamenti avvincenti, vogliamo parlarvi di uno dei modelli di punta di Casa Merida, ovvero la Reacto 5000 2017.

La Merida Reacto 5000 è una bici da corsa con telaio in carbonio monoscocca alto modulo CF3, costruito con profili NACA e fibre di lino che garantiscono alte prestazioni e comfort . La particolare attenzione per l’aerodinamica, studiata nei minimi dettagli in galleria del vento, rende entusiasmante la guida come afferma il primo dei nostri tester Roberto: “So che gli atleti del Team Lampre erano entusiasti di questa bici, così ho deciso di acquistarla. Non me ne sono mai pentito, anzi mi ha sorpreso per la reattività in pedalata e la totale assenza di stress fisico, anche se parte del merito va ai ragazzi di Ciclobottega che mi han sapientemente messo in sella”.

Iniziamo con il telaio la descrizione approfondita dei dettagli tecnici della Merida Reacto 5000

Il telaio, realizzato interamente in carbonio, è spesso soggetto a grossi carichi di lavoro ed è per questo motivo che Merida, per aumentare la qualità del materiale, ha utilizzato la tecnologia “Nano-Matrix Carbon”: grazie a questo speciale procedimento, le resine epossidiche sono arricchite di nanoparticelle speciali per rafforzare la matrice del composito di carbonio. In questo modo, la resistenza all’urto della costruzione finale viene aumentata con successo fino al 40%.

La tecnologia Aws – Anti Wrinkle System per una linea più affascinante e non solo

Il carbonio, inoltre, per le sue caratteristiche tecnologiche, fornisce in fase di progettazione eccellenti possibilità che mancano ad altri materiali usati per la costruzione di bici da corsa, come ad esempio l’alluminio: è così che La Merida Reacto ha una linea e una superficie affascinanti. La casa costruttrice, infatti, utilizza specifici inserti negli stampi che riducono notevolmente le pieghe. Il risultato non è solo estetico perché, così facendo, si ottengono anche maggiore durezza e minor peso.

Proprio dell’estetica ci parla una fortunata proprietaria di Merida Reacto, Silvia, : “Quello che mi ha colpito in primis della Merida Reacto era la bellezza: un telaio aggressivo ed elegante, una linea aero come piace a me. Temevo costasse un occhio della testa, invece ho piacevolmente scoperto che Merida ha dei prezzi veramente ultra competitivi, dando comunque garanzia a vita”.

Alla bellezza della bici da corsa contribuisce anche il posizionamento dei cavi internamente al telaio,fattore oltre che estetico anche di efficienza visto che li protegge da umidità e sporcizia.

Efficace smorzamento delle vibrazioni grazie alle fibre di bio lino

Carbonio e ricerca Merida si fondono nella BIO FIBER DAMPING COMPOUND per dare un’esperienza di guida nel massimo del comfort: MERIDA, infatti, affina la costruzione di diversi componenti in carbonio con fibre speciali di bio lino, che colpiscono in particolare grazie a una caratteristica interessante: uno smorzamento delle vibrazioni molto efficace. Come le forcelle in carbonio rigide, i carri posteriori delle bici da strada o MTB hardtail si trasformano in veri e propri miracoli di comfort quando queste fibre naturali si intrecciano nella matrice di carbonio resistente alla torsione; garantiscono non solo comodità ma anche sicurezza perché la forcella rigida di Merida assicura, grazie alla diminuzione delle vibrazioni, alte prestazioni di guida e frenata affidabili in ogni situazione. Del comfort è entusiasta Dario anche lui in sella al gioiello di casa Merida:

Ero un po’ scettico riguardo il comfort: solitamente biciclette così sono improntate al RACING puro, ma parlandone con il mio rivenditore di fiducia (Matteo di Ciclobottega) mi ha garantito che l’utilizzo di biofibre di lino nel carbonio e il reggisella con la testa flessibile avrebbero ridotto la grande maggioranza delle vibrazioni, cosa che normalmente dei foderi piatti tendono a trasmettere direttamente al ciclista”.

 

Il tubo dello sterzo garantisce prestazioni di guida precise

Alle prestazioni, soprattutto in tema di guidabilità, contribuisce anche il tubo dello sterzo X-TAPER: tubo dello sterzo con spessore esterno, un potente cuscinetto da 1,5” in basso e uno più leggero da 1 1/8” nella parte superiore installato insieme a una forcella conica. Risultati: estrema rigidità e prestazioni di guida precise.

Aerodinamica della Bici da Corsa Merida Reacto studiata in galleria del vento

Gli speciali profili di tubi “NACA Fastback” della REACTO si basano sulla valutazione dei dati raccolti durante le prove complete nella galleria del vento (simulazioni con e senza ciclista).In particolare il tubo inferiore, il tubo della sella, le sezioni carro-sella, il design del tubo a forma di goccia con le loro estremità posteriori tagliate dimostrano di essere ottimali in termini aerodinamici. In questo modo, i fattori essenziali di rigidità e aerodinamicità si possono combinare perfettamente.

L’aerodinamica non basta, serve anche un posizionamento ottimale del ciclista sulla sella per non vanificare tutto il lavoro fatto in galleria del vento. MERIDA offre una soluzione geniale grazie alla testa “Flip Flop” per la sella: gli angoli della sella della REACTO si possono così modificare in modo da ottenere una posizione corretta. Ricordate proprio come Dario ci abbia parlato di questo particolare nel suo commento.

Il Cambio: componente essenziale che contribuisce al valore di questo gioiello di tecnologia

La Merida Reacto 5000 è equipaggiata con il cambio Shimano ULTEGRA 6800, utilizza freni Direct Mount e supporta anche i gruppi elettronici. Per il mercato italiano, sono state scelte le ruote Fulcrum RED WIND 50 Usb e copertoncini Continental.

Aspetto molto rilevante da non trascurare è la garanzia internazionale a vita.

Cosa dire alla fine: la Merida Reacto 5000 è proprio una grande bici da corsa che combina aerodinamica, precisione di guida, comfort grazie ai materiali e alla tecnologia. A questo si aggiunge una linea accattivante e affascinante che, insieme ad un prezzo assolutamente conveniente, ne fanno un ottimo prodotto.

Ti può anche piacere:

Merida Scultura Team Bahrain Merida: scopriamo i suoi segreti

Condividi su

Post Correlati