Sei in

Benessere psicofisico

Benessere psicofisico

Benessere psicofisico – prima puntata

In questo articolo ci occuperemo di benessere psicofisico di cui tutti al giorno d’oggi necessitiamo, soprattutto chi e’ sottoposto a lavori stressanti ed usuranti o chi vive nelle città dai ritmi frenetici.

Abbiamo tutti visto in televisione le magnifiche olimpiadi di Rio de Janeiro con trionfi di atleti dai fisici scultorei, dalla perfetta coordinazione dei loro gesti atletici derivata da anni di fatiche ed allenamenti.

L’ormone del benessere: la dopamina

Chi non ha desiderato almeno per un attimo assomigliare a loro? Certe performance non sono alla portata di tutti chiaramente però l’argomento che i cronisti hanno trattato diffusamente è che una buona condizione fisica aiuta il corpo e la mente, da benessere in quanto il movimento aerobico dopo circa 40 minuti produce endorfina con rilascio consequenziale di dopamina che è l’ormone del benessere, per questo dopo un attività di moderata intensità purché protratta nel tempo ci si sente più sereni.

Questa sezione comprenderà sia tecniche di allenamento ma anche di rilassamento e di nutrizione. Non possiamo intraprenderne una tralasciando le altre. Avere un corpo ipertonico non sempre è sinonimo di benessere psicofisico.

Per una curiosità personale quando praticavo lo sport agonistico (pattinaggio corsa ed atletica) mi sono appassionato allo yoga che significa unione, unione di corpo mente! Ho iniziato 25 anni fa a praticarlo approdando poi allo yoga nidra che è il livello più alto del training autogeno praticato da molti atleti ma soprattutto, e con i risultati che tutti conosciamo dagli apneisti Pipin e Pellizzari per immersioni in grandi profondità.

L’ aspetto psicofisico non può essere svincolato dall’attenzione all’alimentazione (che non deve essere esagerata ogni tanto ci si può concedere delle piccole libertà).

Partendo dal detto che noi siamo ciò che mangiamo, sia per le negatività che alcuni alimenti producono sui nostri stati mentali come tanta carne rossa o smodato consumo di alcool, proviamo a fare un cambiamento in noi stessi evitando abitudini errate che abbiamo seguito per anni.

Se daremo più spazio a questi aspetti il nostro benessere mentale ne risentirà positivamente.

Arrivederci alla prossima puntata !

Paolo Tega

Condividi su

Post Correlati

Lasciaci un Commento