Sei in

Arredare la casa con mobili fai da te: bancali e riciclo creativo

Mobili fai da te, arredare con i bancali

Creatività e risparmio: arredare la casa con mobili fai da te è divertente, economico e funzionale.

La casa: grande o piccola, sfarzosa o calda e accogliente, è il nostro rifugio. Da arredare seguendo il nostro gusto, le esigenze personali e della famiglia. Oggi la casa mostra la personalità di chi la abita, consententendo ad ognuno di seguire lo stile che più gli si addice. Classico, romantico, moderno, rustico, industrial. La scelta è vasta e varia ma non sempre ciò che è perfetto sulla carta (o nei negozi) poi si adatta allo stesso modo nei nostri spazi: per dimensioni, colori o costi. Arredare la casa con mobili fai da te, può ovviare a questi inconvenienti, ma ancora di più può essere un’occasione per creare con le proprie mani un pezzo davvero originale, magari con materiali di riciclo, con la soddisfazione di aver realizzato qualcosa di utile e, al tempo stesso, aver dato una mano all’ambiente, riducendo il fenomeno dell’usa e getta. Upcycling e riciclo: da qui sovente nascono vere e proprie opere d’arte, come sanno bene design e arredatori, basta guardare i cataloghi o fare un giro alle manifestazione di settore.

Mobili fai da te: arredare con i bancali (pallet)

I bancali o pallet sono le pedane in legno usate per il trasporto e lo stoccaggio delle merci. Tutti li abbiamo visti almeno una volta. Questi semplici oggetti, spesso nascosti alla vista e creati con uno scopo puramente funzionale, possono trasformarsi e, come la zucca di Cenerentola, mostrare tutto il loro fascino, dando vita a mobili e oggetti di vero design, per interni ed esterni.

Divani, letti, tavoli, intere cucine o camere da letto. Strutture resistenti per il giardino, fioriere, pareti attrezzate, orti verticali. Spopolano, i bancali, per un semplice motivo: sono in legno (generalmente abete), facili da tagliare e assemblare, sono versatili, solidi ed economici. Con un bancale si possono fare bellissimi mobili fai da te, senza limiti a fantasia e creatività.

Se state pensando ad un divano fuori misura, grande e comodo, vi basta allineare ed unire (anche con fascette) due bancali, sovrapporne altri due, verniciarli del colore preferito e coprirli con grandi cuscini morbidi. Il gioco è fatto! Con un costo minimo avrete un originale divano, spazioso e da utilizzare anche come letto per gli ospiti. Se vi stancate, smontatelo e usate i bancali per costruire qualche altra cosa. Non si spreca nulla e niente costi di smaltimento.

Con un pizzico di manualità in più, è possibile costruire un’intera cucina, completa di pensili, cassettiere, mensole e scaffali. Non occorre possedere attrezzature o competenze da falegname, per lavorare il pallet gli utensili sono minimi: seghetto alternativo, avvitatore, viti per legno e poco altro.

mobili fai da te, mensola ricavata da bancali

 

Arredamento fai da te: riciclo creativo

Un vecchio tavolo, la poltrona dal tessuto usurato, un mobile brutto e fuori moda. Tutto può essere riciclato in modo creativo. Con pochi interventi (a volte basta cambiare il colore) è possibile rivalutare oggetti apparentemente inutili o inservibili, regalare loro una seconda vita e una nuova funzione.

Lo scolapasta in alluminio della nonna? Si trasforma in un originale ed insolito lampadario da cucina. Una vecchia poltrona diventa molto attuale, semplicemente cambiando la tappezzeria, utilizzando qualche scampolo di tessuto naturale, come lino o canapa. Avete in cantina un comò veramente brutto? Togliete i cassetti, inserite una tavoletta di legno o vetro all’interno, riverniciateli e appendeteli alla parete come moderne mensole, dove riporre libri, cd, dvd. Si possono creare mobili fai da te anche con una porta in legno, perfetta come piano per il tavolo della sala da pranzo. O con una finestra, sempre in legno, di quelle con i riquadri: pulite i vetri e incollate stampe con foto di viaggio, amici e familiari. Appesa sopra il divano sarà perfetta.

Che dire delle cassette in legno della frutta? Dopo l’uso spesso vengono buttate, per reperirle basta recarsi dal negoziante di fiducia, oppure al mercato rionale. Pulite, carteggiate e colorate, diventano moduli per scaffali, librerie, pareti attrezzate. Da appendere o impilare, secondo gusti e necessità. Con l’aggiunta di piccole ruote (in tutti i ferramenta), si trasformano in utilissimi contenitori per tenere in ordine i giochi dei bimbi, ma anche comodini o tavolini da caffè.

Attenzione, creare mobili fai da te può diventare una vera passione. In questo caso, dopo aver svuotato la vostra cantina e quella di amici e parenti (saranno felici), andate per mercatini. I mercatini dell’usato sono moltissimi, in ogni città, un’occasione per cercare nuovi oggetti da trasformare e fare una gita rilassante. Vi ho convinto? Allora…al lavoro!

 

 

Condividi su

Post Correlati