Sei in

Arredare la cameretta dei bambini: idee per organizzare la cameretta

Arredare la cameretta dei bambini: idee e consigli

Per i bambini la cameretta dovrebbe essere sempre un luogo speciale. Uno spazio personale dove giocare, studiare, condividere, sognare. Una stanza dedicata, che rispetti i loro gusti e lasci spazio alla creatività.
Non deve necessariamente rispecchiare lo stile della casa, ma quello più adatto ad un bambino. Deve essere allegra, luminosa, divertente, funzionale e sicura.

Arredare la cameretta dei bambini: da dove iniziare

Dallo spazio a disposizione, dal numero dei bimbi, dal budget. Non importa se le dimensioni sono ridotte, è possibile organizzare la cameretta con mobili multifunzione, anche sfruttando le altezze. L’importante è che sia un luogo accogliente e piacevole per i bambini o ragazzi.

Neonati, bambini e adolescenti hanno esigenze diverse, ma è possibile arredare la stanza con mobili funzionali, adatti ad essere utilizzati nel tempo e che richiedano pochi cambiamenti. Arredi delle giuste dimensioni, poco ingombranti, perché bambini e ragazzi possano muoversi e giocare liberamente.

Cosa non deve mancare nella cameretta di un bambino?

Mobili essenziali per lasciare spazio al gioco. Serviranno:

  • Letto (o letti)
  • Armadio
  • Cassettone
  • Scrivania
  • Libreria e/o mensole
  • Spazio per i giocattoli
  • Tappeto e cuscini

E’ possibile scegliere tra le centinaia di camerette già pronte, come quelle a ponte, pratiche e funzionali, oppure acquistare i mobili singolarmente, con maggiore libertà nella scelta della disposizione e di futuri cambiamenti.

I materiali adatti

Prima di acquistare mobili e complementi d’arredo per i piccoli, non dimentichiamo di pensare ai materiali giusti, come legno, tessuti in fibra naturale, colle e vernici atossiche, materiali possibilmente certificati. Oggi fortunatamente la produzione è volta all’uso di prodotti sempre più sicuri e di qualità, soprattutto per l’arredo destinato all’infanzia, ma per scrupolo è sempre meglio informarsi adeguatamente.
Per quanto riguarda i tessili, sono preferibili i tessuti sfoderabili e lavabili, per divanetti, cuscini, poltroncine.

I colori giusti per la cameretta ideale

Non solo mobili e accessori, prima di arredare la cameretta pensiamo anche al colore giusto per le pareti.

Via libera a fantasia e creatività. Secondo il sesso e l’età, i bambini hanno gusti differenti, i più grandicelli hanno idee molto precise sulla scelta di colori e decorazioni. Nei limiti del possibile cerchiamo di assecondarli e coinvolgerli nel progetto, è la loro stanza e devono viverla con piacere.
Se la camera è piccola puntiamo sul bianco, o colori chiari. I mobili bianchi rendono il locale più luminoso, sono adatti ai piccoli come ai più grandi che, superata una certa età, non ameranno più la cameretta tutta rosa confetto o celeste. Il colore non deve mancare, ma possiamo riservarlo a tende, tappeti, cuscini, complementi come mensole e contenitori, decorazioni delle pareti.

Spazio alla creatività

Possiamo dipingere una parete del colore preferito dei bimbi, disegnare personaggi dei cartoni animati e delle fiabe.

Una buona idea è ricorrere ai fotomurali, di cui parliamo nell’articolo Arredare con stile: carta da parati e fotomurali

Infiniti temi decorativi, dedicati anche ai piccoli, semplici da applicare e, soprattutto, da rimuovere.

Se abbiamo in casa piccoli artisti e appassionati del disegno (anche sui muri!) ecco una soluzione pratica per noi e gradita ai ragazzi: applicare un listello sottile di legno in orizzontale, al quale appendere fogli di carta da pacco bianca e creare uno spazio dedicato al disegno, alla pittura, alle dediche degli amici ospiti, ai collage. I fogli sono molto grandi ed economici. I più belli si possono piegare e conservare: mia madre li tiene nella scatola dei ricordi ed è bellissimo rivedere i nostri disegni infantili e leggere le dediche dei compagni di scuola e degli amici, i loro contributi creativi.

Ultimi consigli per arredare la cameretta

Abbiamo parlato di tappeto e cuscini. Anche se lo spazio è ridotto, non dimentichiamo di riservarne una parte ai giochi: un bel tappeto morbido e colorato, sul quale poggiare cuscini di varie dimensioni. Per lasciare i bambini liberi di giocare: sdraiarsi a leggere, guardare un film, costruire castelli con il Lego, organizzare sfilate con le bambole.

 

Condividi su

Post Correlati